Il Padiglione Italia

Il concetto attorno a cui ruotano l’organizzazione e i temi presentati all’interno del Padiglione Italia, in coerenza con il tema di Expo 2020, è “Beauty connects people”: la bellezza come elemento di connessione tra le persone, ma anche come espressione di genio creativo e ricchezza culturale.

Invitalia, l’Agenzia per lo Sviluppo, ha bandito il Concorso internazionale per la progettazione del Padiglione Italia, a cui hanno partecipato 19 progetti.

Il progetto vincitore è firmato da Carlo Ratti, Italo Rota, Matteo Gatto e F&M Ingegneria ed è un padiglione di “architettura narrativa”. È composto da tre scafi molto grandi che veleggiano verso l’Expo di Dubai e che diventeranno il tetto del padiglione, simboleggiando il viaggio verso la scoperta dei mondi nuovi che gli antichi esploratori hanno fatto ma che l’Italia contemporanea continua a fare, intrecciando relazioni e ricevendo contributi da altri, tanto da essere un Paese di grande contaminazione reciproca tra culture, genti e saperi di posti diversi. Secondo Davide Rampello, il curatore artistico, utilizza il “linguaggio della scenografia nel percorso narrativo. Dal punto di vista del racconto visivo, vengono uniti stilisticamente con un unico linguaggio tutti i racconti dei vari territori italiani (con le loro storie di migliaia di anni)”. Il racconto dei territori si coniuga con quello “della ricerca delle università e delle aziende più sofisticate”. E il filo rosso di questa narrazione va dal “tema delle acque al tema dello spazio, del cielo”.

Il Padiglione Italia è collocato nel sito di Expo 2020 Dubai tra le aree tematiche “Opportunità” e “Sostenibilità”, vicino a quelli di India, Germania, Arabia Saudita, Giappone e Stati Uniti, in un’area di grande attrattività, anche in relazione ai flussi di visitatori previsti. Su un lotto di 3.420 mq, intercetterà il pubblico in uscita dal Padiglione degli Emirati Arabi Uniti (distante 250 metri) e in transito verso il North Park, uno dei principali spazi verdi dell’area espositiva. La prossimità al parco, oltre a rappresentare un forte vantaggio in termini di attrattività, garantisce anche un’eccellente visibilità del padiglione. Nessuna struttura ne ostacolerà la visuale frontale e laterale.

Il Padiglione Italia – Gallery

All’interno del Padiglione si trovano:

Il Belvedere
Un’installazione immersiva, che permette ai visitatori di vivere un vero e proprio viaggio esperienziale attraverso i territori più suggestivi delle regioni italiane, costruito sul modello di uno studio rinascimentale con nicchie in cui verranno proiettati video. Ogni Regione potrà partecipare con un video di 3 minuti per circa 12 ripetizioni al giorno

La monografia regionale
Spazio di grande visibilità, all’interno della parete Video Wall (circa 100 m, 8m di altezza x 12m di lunghezza) posizionata di fronte all’ingresso principale del Padiglione.
Durante le giornate dedicate alle Regioni e alle Province Autonome, e in ricorrenze particolari di loro interesse, queste potranno avere a disposizione lo spazio di visibilità del video wall per la durata di max 1h nella fascia oraria c.d. prime time (ore: 21:00 – 22:00, orario di Dubai), per sviluppare il racconto monografico che caratterizza il proprio territorio e la propria iniziativa.

White space
Spazio per l’organizzazione di mostre temporanee con una durata massima di 15 giorni.

Auditorium
Spazio convegni fino a 120 persone.

Education Lab
Spazio multimediale dedicato alle Università e ai Centri di Ricerca.

Cultural Lab
Spazio multimediale dedicato a presentazioni e racconto di testimonial.

Spazi per rappresentanza istituzionale e B2B
Per incontri e scambi internazionali.

Spazio ristorazione
Qui sarà possibile promuovere prodotti regionali.