Speciale “The Best in Lazio” del Gambero Rosso

È in edicola, in allegato al numero di dicembre della rivista “Gambero Rosso” l’inserto speciale “The Best in Lazio” dedicato alle eccellenze agroalimentari e tipicità della nostra Regione.

Dell’iniziativa e di 10 videoricette tipiche del Lazio selezionate dal Gambero Rosso si parlerà durante la “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”, a Dubai il 25 novembre alle 18.00 (ora locale) presso il Grand Millennium Hotel, durante la conferenza “A Talk on Agrifood – La Cucina del Lazio nel Mondo. Scenari e prospettive della filiera dell’agroindustria. Tradizione e Sperimentazione, Innovazione e Sostenibilità

L’evento rientra nell’ambito delle attività messe in atto dalla Regione Lazio per permettere alle imprese di cogliere la straordinaria opportunità di aprirsi a nuovi rapporti di relazione e internazionalizzazione con realtà del mondo arabo e di quello asiatico, del Nord Africa e di tutto il bacino del Mediterraneo, mettendo in vetrina le proprie eccellenze culturali e produttive e le competenze in settori strategici dell’innovazione internazionale e mondiale.

Lo speciale “Best in Lazio” del Gambero Rosso dedica spazio a due importanti iniziative della Regione Lazio in ambito agrifood: Food Innovation Hub e lo Spazio Attivo di Bracciano.

Food Innovation Hub è un programma indirizzato a sostenere i processi d’innovazione e di diversificazione di mercato nelle micro, piccole e medie imprese del settore agroalimentare del Lazio.
Lazio Innova e Arsial, in qualità di strumenti tecnici della Regione, insieme ad Agro Camera hanno un ruolo fondamentale per due aspetti: da una parte promuovere le opportunità verso i mercati esteri attraverso azioni di internazionalizzazione; dall’altra, realizzare laboratori aperti a disposizione delle aziende per sperimentare e trasformare le risorse agroalimentari in produzioni ad alto contenuto innovativo coerenti con le nuove tendenze del mercato agrifood come la nutraceutica, il biologico, la filiera corta, la sicurezza alimentare.
La prima edizione di Food Innovation Hub ha coinvolto 49 partner appartenenti al mondo della ricerca, dell’università e delle associazioni di categoria e ha visto la partecipazione di circa 1.000 imprese per un totale di 76 idee presentate, 46 progetti sviluppati e, alla fine, 30 prototipi da lanciare sul mercato.

Lo Spazio Attivo di Bracciano è l’hub di riferimento sul versante dei servizi innovativi per le imprese agricole, attorno a cui ruotano gli altri attori del partenariato: associazioni di categorie, stakeholder, università ed enti di ricerca.
Lo Spazio Attivo ospita al suo interno progetti d’impresa e startup in prevalenza attive nella filiera dei sistemi agrifood e forestali: sono diversi i laboratori per l’incubazione dedicati allo “startup go to market”.
Lo Spazio Attivo è inoltre sede del FabLab Lazio, uno spazio condiviso, dotato non solo di attrezzature e tecnologie innovative nel quale maker, designer e studenti possono realizzare prototipi e oggetti ma anche della Digital Kitchen Lab, il primo spazio collaborativo regionale dedicato alla food innovation. Si tratta di un luogo attrezzato con postazioni e macchinari ad alta tecnologia, pensato per fornire stimolo e ispirazione a quanti intendono affinare le proprie competenze e diventare chef innovativi: luogo di ricerca e di condivisione nel quale lo scambio e il confronto coinvolge l’intera filiera agroalimentare.

Scarica lo speciale “The Best in Lazio