Forum: Agricoltura di precisione, per la competitività del territorio e la sostenibilità ambientale

17 febbraio – Anfiteatro, Padiglione Italia – 17.00 (ora di Dubai) – 14.00 (ora italiana)

Il 17 febbraio alle 17.00 (ora di Dubai) – 14.00 (ora italiana) si svolge presso l’Anfiteatro del Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai, un Forum internazionale organizzato dalla Regione Lazio dal titolo “Agricoltura di Precisione. Per la competitività del territorio e la sostenibilità ambientale”.

Il settore Agrifood rappresenta il 3% dell’economia regionale del Lazio, realizza 6,3 Mld di fatturato annuo, contribuendo al 6% dell’Agrifood nazionale. Nella regione Lazio sono presenti 3.400 imprese, università e centri di ricerca che contribuiscono a fare della filiera Agrifood una delle eccellenze regionali. È importante sostenere la crescita e la competitività della filiera attraverso l’innovazione tecnologica e gli strumenti della digital transformation.

Nel corso del Forum sarà sviluppato il tema del “precision farming” e delle sue applicazioni, comprese le nuove tecnologie spaziali per l’osservazione della Terra, che permettono il monitoraggio e l’ottimizzazione dell’uso delle risorse e una gestione più sostenibile dei terreni e delle colture.
Saranno, inoltre, sviluppate anche le tematiche legate alle coltivazioni idroponiche high-tech, coltivazioni fuori suolo realizzate in serre con sistemi automatizzati per la gestione del clima e della soluzione nutritiva.

L’incontro è organizzato in collaborazione con Università della Tuscia, Ismea ed e-Geos (Società controllata dal Gruppo Leonardo e partecipata dall’Agenzia Spaziale Italiana).

Tra gli obiettivi indicati dal Green Deal europeo per proteggere, conservare e migliorare il capitale naturale dell’UE e salvaguardare la salute e il benessere dei cittadini dai rischi di natura ambientale e dalle relative conseguenze, vi è la creazione di un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente, secondo l’approccio “dal Produttore al Consumatore”, stabilito nell’omonima strategia dell’Unione.
Per arrivare all’obiettivo, la Commissione Europea ha previsto l’uso di una serie di pratiche sostenibili quali: norme più rigorose in materia di benessere degli animali, l’agricoltura biologica, l’agroecologia, l’agro-silvicoltura e l’agricoltura di precisione. Le nuove tecnologie, infatti, stanno avendo e avranno un’influenza sempre più forte sulla produzione e distribuzione agricola e sullo stile di vita dei cittadini consumatori

PROGRAMMA